Reti Wi-fi: le frequenze e le interferenze

Spesso e volentieri sulle nostre reti wi-fi ci sono disturbi e interferenze che si manifestano anche se cambiamo il canale di trasmissione dei nostri modem/ruter senza fili… scopriamo perchà si manifestano questi problemi e come porvi rimedio.

Lo standard IEEE 802.11 (quello che usiamo con le nostre schede e periferiche USB wi-fi) si articola su 14 canali di 22 MHz di ampiezza parzialmente sovrapposti fra loro ad una frequenza di 2.4 GHz.

In ambito domestico le possibili fonti di interferenze possono essere molteplici:

– forni a microonde
– telefoni cordless
– lampade al neon
– telecamere wireless
– ripetitori tv domestici

e altro ancora.

Come si evince dalla rappresentazione grafica dei canali una fonte di interferenze puo’ disturbare piu’ canali wi-fi contemporaneamente in quanto questi sono sovrapposti (overlapping). Per ovviare al problema delle interferenze le possibilità sono 2: allontanare la fonte del disturbo dai nostri modem wi-fi oppure cambiare canale di trasmissione (possiamo provare i canali 1, 6, 11 che sono quelli che non si sovrappongono tra loro e sono distribuiti su tutta la gamma di frequenze utilizzati per le trasmissioni wi-fi).

2.4_GHz_Wi-Fi_channels_%28802.11b%2Cg_WLAN%29.png

Descrizione della foto: 2.4 GHz Wi-Fi channels (802.11b,g WLAN)

Autore: Wireless Networking in the Developing World

Fonte del file: Wikimedia (http://commons.wikimedia.org/wiki/File:2.4_GHz_Wi-Fi_channels_(802.11b,g_WLAN).png)

Licenza: Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported

Reti Wi-fi: le frequenze e le interferenzeultima modifica: 2010-07-31T15:04:00+02:00da emiliano75rm
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento